Formazione

Agire per l’ecologia integrale nelle diocesi e nei territori: ecco il corso per le parrocchie

12 Set 2022

 

 Lancio del II Corso nazionale di formazione per comunità e parrocchie verso l’ecologia integrale

Agire per l’ecologia integrale App(L)-I-CARE pratiche e politiche di cambiamento

per uno sviluppo sostenibile.

 

6 incontri online rivolti alle comunità e alle parrocchie, a partire dal 10 ottobre 2022 fino al 16 gennaio 2023 con cadenza quindicinale, su temi concreti di conversione ecologica come la realizzazione di attività per la pace e il dialogo, di comunità energetiche, di empori e gruppi di acquisto solidali ed ecologici, di fondazioni di comunità, fino a nuove modalità di buona comunicazione. In tal senso l’ultimo appuntamento di metà gennaio interessa, in particolar modo, il mondo della comunicazione. Questa in sintesi la struttura del II Corso nazionale di formazione per comunità e parrocchie, promosso da Caritas Italiana, Fondazione Lanza e Focsiv – Federazione degli Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontariato – Agire per l’ecologia integrale App(L)-I-CARE pratiche e politiche di cambiamento per uno sviluppo sostenibile. Una seconda edizione del Corso ricca di nuovi temi ed esperienze, che si esplicitano con l’ampio spazio dato ai laboratori nei quali i partecipati potranno scambiare pratiche e prospettive di azione. Sono invitate tutte le persone di buona volontà, operatori sociali ed ambientali in comunità, associazioni e diocesi ad iscriversi ed a partecipare affinché si attui concretamente l’ecologia integrale.

La conversione ecologica richiede il nostro impegno per rispondere al grido dei poveri e della terra. I segni dei tempi mostrano come sia veramente urgente trasformare i nostri comportamenti a livello individuale e collettivo per rispondere alle crisi ambientali e sociali: la siccità di questa calda estate e le inondazioni locali improvvise, la guerra e la crisi energetica sono fattori che pesano sulle famiglie, soprattutto le più povere, sul mondo del lavoro e delle imprese.

In questo contesto l’appello di papa Francesco per la conversione ecologica deve tradursi in azioni concrete sui nostri territori, nelle comunità e diocesi. Ed il Corso intende rispondere a questo appello così come alle numerose richieste pervenute da diverse parti, nella consapevolezza di quanto la conversione ecologica vada concretizzata quanto prima.

Il Corso si inserisce e sviluppa il percorso del “Tempo del Creato” (Home Landing IT – Season of Creation), la celebrazione cristiana annuale, la cui ricorrenza cade il primo di settembre di ogni anno, volta all’ascolto e a dare risposte concrete insieme al grido del Creato. La famiglia ecumenica nel mondo unita nella preghiera e nel proteggere la nostra Casa comune, riunita intorno dal tema comune di quest’anno: la Voce del Creato.

Il Corso ha ricevuto il patrocinio degli uffici nazionali della Conferenza Episcopale Italiana per i problemi sociali e il lavoro, per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, per l’educazione la scuola e l’università, per le comunicazioni sociali, e del servizio per la pastorale giovanile; ed è in collaborazione con ASviS, Reteinopera, Next, Movimento Laudato Si’ ed ENEA.

Media partner del corso sono Avvenire, Famiglia Cristiana, Mosaico di Pace, FISC – Federazione Italiana Settimanali Cattolici, EMI – Editrice Missionaria Italiana, TV2000, Ecoscienza, Greenaccord.

La presentazione e il programma sono scaricabili dal seguente link https://bit.ly/3pZOirM.

Per partecipare è richiesta l’iscrizione, entro il 30 settembre, al seguente https://forms.gle/CwCDKhRjWmdAp9tq9 ed il versamento di una quota di partecipazione di 20€ come impegno di presenza e relativo minimo sostegno ai costi del Corso stesso.

 

 

 

Leggi anche
L'argomento

Affermazione di FdI, ma su tutto c’è l’ombra dell’astensionismo più alto di sempre

È andato alle urne il 63,91% degli aventi diritto, quindi più di un elettore su tre non ha votato

Il nuovo Governo metta al centro la natalità

Lo scorso anno sono morte 709.035 persone, ma ne sono nate appena 399.431. Scherzando e ridendo abbiamo perso una città come Bari. L’anno prima, in un silenzio ancora più assordante, complice il Covid, il saldo morti/nati era stato di circa -350mila persone. Una città come Firenze. Nei giorni scorsi sono usciti alcuni dati Istat ancora più […]

'Ripartiamo insieme' con un orto urbano

Nella mattinata del 19 settembre 2022 gli allievi del progetto “Ripartiamo insieme”, finanziato dalla Cassa delle Ammende ed attuato dal Ciofs/fp-Puglia, vincitore del bando posto in essere dalla Regione Puglia, si sono recati per la prima volta nel grande giardino della sede operativa delle suore missionarie del Sacro Costato di Taranto in viale Magna Grecia […]
Hic et Nunc

Il Paese si spacca alle urne ma il Rosatellum premia il centrodestra anche da noi

Sono passati solo quattro mesi dalla trionfale elezione di Rinaldo Melucci, espresso dal Pd, a sindaco di Taranto, e pochi giorni alla plebiscitaria elezioni a presidente della Provincia. Lo stesso si potrebbe dire per molte altre città d’Italia, in cui il centrosinistra aveva surclassato il centrodestra, eppure il risultato delle politica fa voltare pagina. È […]

Affermazione di FdI, ma su tutto c’è l’ombra dell’astensionismo più alto di sempre

È andato alle urne il 63,91% degli aventi diritto, quindi più di un elettore su tre non ha votato

The economy of Francesco: Nuovi modelli aziendali con la persona al centro

Le aziende private costituiscono un asset fondamentale, tuttavia il modello economico e aziendale che ha quasi del tutto monopolizzato lo scenario mondiale negli ultimi secoli ha cominciato a mostrare forti criticità e i danni che ha portato. Con The Economy of Francesco, stiamo lavorando per creare nuove pratiche aziendali e modelli che possano massimizzare contemporaneamente […]
Media
26 Set 2022

Archivio riviste

ON-LINE L'ULTIMO NUMERO

Sfoglia