Diocesi

Consegnato dalla Confraternita di Maria SS Addolorata e San Domenico a Maria De Giorgio il premio ‘Cuore di donna’ 2022

foto G. Leva
13 Set 2022

di Marina Luzzi

Entrano nel vivo i festeggiamenti della per la propria Titolare. Ieri sera all’esterno della chiesa di san Domenico è stato assegnato il premio “Cuore di donna”.  Per l’edizione 2022 il riconoscimento è andato a Maria De Giorgio, volontaria dell’opera di carità Casa, che assiste gli indigenti della Città vecchia. Istituito nel 1995 dall’allora consiglio di amministrazione presieduto dall’allora priore Antonio Liuzzi, il premio vuole essere un faro di luce acceso su chi, spesso in silenzio, svolge la propria attività di volontariato e sensibilizzazione sul territorio.  «Per noi – spiega il commissario arcivescovile Giancarlo Roberti – questo è uno dei fondamentali appuntamenti del settenario della Festa Grande. Quest’anno sono contento e felice di aver assegnato il premio ad una donna davvero meritevole, dalla grande umanità, come abbiamo scritto nelle motivazioni. Serve la confraternita da volontaria, senza essere consorella. E non accade spesso». «Un riconoscimento – commenta a margine Maria De Giorgio – che non mi aspettavo. Non penso di meritarmelo. Sono una semplice volontaria, che fa tutto con il cuore. È un riconoscimento sincero e una dimostrazione di grande affetto e stima da parte di don Emanuele Ferro, padre spirituale della confraternita e di Giancarlo Roberti, commissario arcivescovile. Durante la pandemia abbiamo vissuto un periodo pieno di difficoltà. Eravamo sul territorio ogni giorno, consegnando pane, focacce, pasti pronti. Prestare aiuto con quel clima, con la paura di contagiarsi, pur utilizzando tutte le norme di sicurezza, è stato complesso ma non abbiamo mollato e abbiamo continuato a lavorare in sordina. La pandemia ha portato tanta gente in condizioni disastrose e anche oggi, con il lavoro che manca, molte di loro non si sono riprese. Purtroppo anche tanti bimbi hanno sofferto». Maria De Giorgio come volontaria lavora anche per altre realtà, come “Gli amici di Manaus” «ma il volontariato in Città vecchia è diverso. Tocchi con mano una grande povertà, che spesso va a braccetto con una grande dignità. Difficilmente le persone dell’isola chiedono, sono chiuse ma se riesci ad entrare nei loro cuori, anche con un sorriso, si diventa amici. Di fatto come Casa siamo una goccia in un territorio che ha bisogno di tanto ma noi continuiamo con la nostra luce nella Mamma Addolorata. Come lei ha ascoltato le parole del Padre, anche noi dobbiamo ascoltare le persone che vengono a bussare alla nostra porta».  Durante la serata sono state assegnate anche le medaglie d’oro ai confratelli e alle consorelle che hanno raggiunto i 50 anni di appartenenza alla confraternita e le borse di studio ai figli dei confratelli e delle consorelle che hanno conseguito la licenza media e il diploma di maturità con ottimi voti nello scorso anno scolastico. «Un incentivo a continuare a studiare e credere in se stessi» – conclude il commissario Roberti.

foto G. Leva

 

Leggi anche
Ecclesia

The economy of Francesco: Nuovi modelli aziendali con la persona al centro

Le aziende private costituiscono un asset fondamentale, tuttavia il modello economico e aziendale che ha quasi del tutto monopolizzato lo scenario mondiale negli ultimi secoli ha cominciato a mostrare forti criticità e i danni che ha portato. Con The Economy of Francesco, stiamo lavorando per creare nuove pratiche aziendali e modelli che possano massimizzare contemporaneamente […]

Il nostro futuro si costruisce con i migranti e i rifugiati

GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO Con i migranti e i rifugiati Papa Francesco ci invita non solo a costruire la città, la Chiesa, ma anche a camminare insieme verso la città celeste, l’incontro con il Signore, in una nuova Pentecoste che ci fa scoprire la fraternità come stile e il cammino come missione Il nostro futuro […]

Francesco a Matera: “Vergogniamoci per la lotta tra ricchi e poveri”

Il Papa ha messo in guardia dall'"asfissia del nostro piccolo io" e dalla "religione dell'avere e dell'apparire"
Hic et Nunc

Il Paese si spacca alle urne ma il Rosatellum premia il centrodestra anche da noi

Sono passati solo quattro mesi dalla trionfale elezione di Rinaldo Melucci, espresso dal Pd, a sindaco di Taranto, e pochi giorni alla plebiscitaria elezioni a presidente della Provincia. Lo stesso si potrebbe dire per molte altre città d’Italia, in cui il centrosinistra aveva surclassato il centrodestra, eppure il risultato delle politica fa voltare pagina. È […]

Affermazione di FdI, ma su tutto c’è l’ombra dell’astensionismo più alto di sempre

È andato alle urne il 63,91% degli aventi diritto, quindi più di un elettore su tre non ha votato

The economy of Francesco: Nuovi modelli aziendali con la persona al centro

Le aziende private costituiscono un asset fondamentale, tuttavia il modello economico e aziendale che ha quasi del tutto monopolizzato lo scenario mondiale negli ultimi secoli ha cominciato a mostrare forti criticità e i danni che ha portato. Con The Economy of Francesco, stiamo lavorando per creare nuove pratiche aziendali e modelli che possano massimizzare contemporaneamente […]
Media
26 Set 2022

Archivio riviste

ON-LINE L'ULTIMO NUMERO

Sfoglia