Sport

Il Taranto è atteso al Menti: servirà quasi un miracolo per continuare i playoff

Il match di andata allo Iacovone - foto G. Leva
17 Mag 2024

di Paolo Arrivo

Crederci sino alla fine. Dare una speranza al pubblico meraviglioso dello stadio “Erasmo Iacovone”, agli oltre 11mila spettatori che seguiranno a distanza la gara di ritorno col Vicenza: il Taranto è chiamato a dare il tutto per tutto per prolungare il sogno della promozione in serie B. Al Menti infatti l’unico risultato possibile è la vittoria. E serviranno due goal di scarto, perché con qualsiasi altro risultato passerebbero i veneti, testa di serie in questi playoff, in virtù del miglior piazzamento conseguito al termine della regular season.

Il Taranto è vivo

Nulla si può rimproverare agli ionici. La partita di martedì scorso ci ha ricordato che la fortuna è elemento non affatto secondario nella costruzione della vittoria: sconfitto di misura, il Taranto non ne ha avuta, al cospetto dell’avversario forte. Le occasioni migliori sono passate dai piedi di Loris Zonta, Alessio Luciani e Michael De Marchi. Quest’ultimo allo scadere avrebbe potuto rendere meno complicata la partita del ritorno. Espugnare il Menti, con un successo netto, significherebbe realizzare un’impresa clamorosa. I presupposti ci sarebbero. Perché i rossoblu visti allo Iacovone hanno avuto il possesso palla, e tenuto il match sul filo dell’equilibrio. Dall’altro lato vanno riconosciuti i meriti e il valore della formazione allenata da Stefano Vecchi. Che in due circostanze hanno avuto la possibilità di raddoppiare, e quindi di ipotecare la qualificazione – Gianmarco Vannucchi ha confermato di essere un gran portiere.

Al Menti senza paura

“Abbiamo disputato una grossa partita con una squadra importante, costruita per vincere il campionato. Abbiamo regalato il calcio d’angolo da cui è nato il vantaggio degli ospiti, eravamo molto preoccupati per queste situazioni poiché il Vicenza ha costruito gran parte dei propri successi su palla inattiva”. Così mister Capuano nel post partita cercava di rincuorare i suoi uomini. “Il goal avrebbe potuto spezzare le gambe a chiunque ma noi ce la siamo giocata, continuando a pressare e a palleggiare – ha dichiarato l’allenatore – nelle ultime tre partite non abbiamo segnato ma sbagliato l’inverosimile”. Il risultato, in sostanza, è stato bugiardo. Al netto dei limiti mostrati nella fase offensiva. “Nel calcio nulla è impossibile”, ha detto Eziolino nella conferenza stampa di questa mattina, preannunciando un atteggiamento diverso della sua squadra, che non sia comunque garibaldino.

I playoff

Gli altri risultati dell’andata del primo turno nazionale sono stati caratterizzati dalle vittorie esterne: quella della Carrarese a Perugia, del Catania sul campo dell’Atalanta under 23, e della Casertana sulla Juventus Next Gen. Pareggio per Triestina e Benevento. Colpisce, in particolare, il successo della Carrarese per 2-0. Risultato per il quale il Perugia è condannato a vincere con tre goal di scarto. Un’impresa difficilissima. Tutte le partite di ritorno dei playoff si giocheranno domani diciotto maggio. Per il Taranto, allo stadio “Romeo Menti”, ci saranno le telecamere di RaiSport, che trasmetterà in diretta esclusiva l’incontro. Il fischio d’inizio è stato posticipato alle ore 21.00.

Taranto-Vicenza, la gara di andata nel racconto fotografico di Giuseppe Leva

Leggi anche
Otium

Giovedì 13, al Gatto matto, primo incontro di 'Moonbooks'

La rassegna letteraria, ideata e curata da Alessia Amato e da Elvira Nistoro, esordisce con una silloge poetica di Silvia Ruggiero

Il ritorno a casa da ‘numero uno’ per Sinner. Sesto Pusteria prepara la festa

È quasi tutto pronto a Sesto Pusteria per festeggiare Jannik Sinner, il 22enne campione altoatesino che da martedì scorso è il numero uno al mondo del ranking Atp. La mancata finale al Roland Garros di Parigi non fermerà i festeggiamenti. Tutto è pronto infatti nel piccolo paese del tennista, che sorge nel cuore delle Dolomiti […]

Premio Delphis d’Oro 2024, l’eccellenza sportiva che va oltre l’attività fisica

Il delfino è una specie in via d’estinzione. E in quanto simbolo di rarità e di bellezza, può dare il nome al premio attribuito ai non comuni campioni. A quegli atleti che si sono distinti per il loro talento e impegno. In particolare, a quanti hanno dato lustro al territorio ionico: è la motivazione del […]
Hic et Nunc

CTP Taranto: le novità nei collegamenti verso le località balneari per l'estate 2024

Ctp, l’azienda di trasporto pubblico della provincia di Taranto, presenta importanti novità per i collegamenti con le località balneari. In particolare, le prime linee saranno già attive da sabato, 15 giugno, e garantiranno i collegamenti con le principali mete turistiche dell’area ionica. “Per l’ormai prossima stagione estiva – dichiara il presidente di Ctp, l’avvocato Francesco […]

Obiettivi climatici come azioni concrete: oggi, venerdì 14, un evento internazionale a Taranto

Nella Cattedrale di San Cataldo si parlerà di “Turning Goals into Actions - Research and Innovation for climate change mitigation”, a cura di CTE Calliope in collaborazione con la Camera di commercio italiana in Canada

Ombre sul lavoro: tensione alla Leonardo Crisi nel tessile e in molti settori pubblici

Continua il momento negativo per il mondo del lavoro, nel nostro territorio. Momenti di tensione si sono vissuti a Grottaglie dove i lavoratori della Leonardo, che manifestavano per i tagli di carichi lavorativi dell’azienda, sono venuti a contatto con le forze dell’ordine, impiegate per garantire l’ordine per via del G7 in corso in Puglia. “La […]
Media
17 Giu 2024
newsletter