Politica italiana

Acli: “Metodo, collaborazione e azione” nell’appello alla politica alla vigilia delle elezioni politiche

09 Set 2022

Metodo, collaborazione e azione: sono questi i punti su cui la Federazione Acli internazionali ha voluto oggi sollecitare la politica affinché anche gli italiani all’estero possano sentirsi pienamente rappresentati e vadano a votare in modo consapevole. La sollecitazione è giunta durante un evento on line promosso da Acli e Fai (Federazione Acli internazionali) per “portare al centro della campagna elettorale la condizione degli italiani che hanno lasciato il nostro Paese e sensibilizzarne il voto”.

All’incontro hanno partecipato i rappresentanti Acli da 24 Paesi nel mondo e i rappresentanti dei partiti politici. Durante i lavori è stato presentato un manifesto, “Il Paese della dignità”, e “un appello su proposte concrete” come detto da Matteo Bracciali, presidente Fai. I presidenti delle Acli internazionali che sono intervenuti, Maria Chiara Prodi, presidente Acli Francia, Giuseppe Rauseo, presidente Acli Svizzera e Antonio Enzo Palmieri, presidente Acli Canada, hanno rilanciato i tre punti presenti nel manifesto dove  si chiede alla politica di “adottare un metodo sistematico di contatto con le comunità all’estero e non creare nuovi contenitori di rappresentanza, ma dare risorse e rilevanza sostanziale agli strumenti che già ci sono, in particolare quelli con funzione istituzionale, come Cgie e Comites. Puntare sulla collaborazione tra associazionismo e le rappresentanze dei Comites per promuovere i diritti di cittadinanza e la prima accoglienza. Infine, occorre un’azione legislativa e di pressione politica volta al pieno riconoscimento dei titoli professionali in Europa e un rinnovato rapporto tra pubblica amministrazione e cittadino basato su semplificazione e accompagnamento”. All’appello delle Acli hanno risposto i rappresentanti dei partiti presenti. A concludere l’incontro è stato il presidente nazionale Acli Emiliano Manfredonia: “Abbiamo chiesto ai candidati dei partiti di mettere al centro di questa campagna elettorale il tema degli italiani che vivono nel mondo. Siamo qui per farci ascoltare. La riduzione dei parlamentari ha fatto sì che gli italiani all’estero siano sotto rappresentati. Come Acli continueremo ad andare avanti e a stare vicino agli ultimi per continuare a costruire ‘Il Paese della dignità’ che esiste già nelle fatiche e nel lavoro di ognuno”.

Leggi anche
Editoriale

Affermazione di FdI, ma su tutto c’è l’ombra dell’astensionismo più alto di sempre

È andato alle urne il 63,91% degli aventi diritto, quindi più di un elettore su tre non ha votato

Il nuovo Governo metta al centro la natalità

Lo scorso anno sono morte 709.035 persone, ma ne sono nate appena 399.431. Scherzando e ridendo abbiamo perso una città come Bari. L’anno prima, in un silenzio ancora più assordante, complice il Covid, il saldo morti/nati era stato di circa -350mila persone. Una città come Firenze. Nei giorni scorsi sono usciti alcuni dati Istat ancora più […]

La mossa disperata di un uomo disperato

Tanto tuonò che piovve: si dice quando un evento, un avvenimento, in linea di massima pregiudizievole o dannoso, avviene dopo che è stato preannunziato da ripetute avvisaglie. Non un evento inatteso, non una notizia inaspettata, non un fulmine a ciel sereno, visto che le voci si rincorrevano da parecchio tempo e la tanto attesa mossa […]
Hic et Nunc

Il Paese si spacca alle urne ma il Rosatellum premia il centrodestra anche da noi

Sono passati solo quattro mesi dalla trionfale elezione di Rinaldo Melucci, espresso dal Pd, a sindaco di Taranto, e pochi giorni alla plebiscitaria elezioni a presidente della Provincia. Lo stesso si potrebbe dire per molte altre città d’Italia, in cui il centrosinistra aveva surclassato il centrodestra, eppure il risultato delle politica fa voltare pagina. È […]

Affermazione di FdI, ma su tutto c’è l’ombra dell’astensionismo più alto di sempre

È andato alle urne il 63,91% degli aventi diritto, quindi più di un elettore su tre non ha votato

The economy of Francesco: Nuovi modelli aziendali con la persona al centro

Le aziende private costituiscono un asset fondamentale, tuttavia il modello economico e aziendale che ha quasi del tutto monopolizzato lo scenario mondiale negli ultimi secoli ha cominciato a mostrare forti criticità e i danni che ha portato. Con The Economy of Francesco, stiamo lavorando per creare nuove pratiche aziendali e modelli che possano massimizzare contemporaneamente […]
Media
26 Set 2022

Archivio riviste

ON-LINE L'ULTIMO NUMERO

Sfoglia